Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

L’Europeo portoghese degli italiani

Di Corrado Attili

L’Europeo portoghese degli italiani

Si è disputato in Portogallo il Campionato Europeo a squadre. L’Italia è stata presente sia con la nazionale maschile che tornava a disputare la Championship cioè la categoria più prestigiosa, sia con quella femminile che gareggiava in Challenge. Del tutto deludente l’europeo della squadra maschile, come ammesso dallo stesso tecnico Patrizio Deniso, mentre sono state giudicate incoraggianti le prestazioni delle azzurre tra le quali è tornata con entusiasmo nel gruppo anche Denisa Zancaner. Vediamo il percorso delle due nazionali nella competizione.

Esordio positivo della nazionale femminile con vittoria sulla Norvegia per 3-0 con punti di Denisa Zancaner per 3-1 (11-8, 11-4, 8-11, 11-2) sulla Marte Aasebo, di Debora Vivarelli per 3-1 (4-11, 11-5, 12-10, 11-9) sulla Anna Aasebo e di Chiara Colantoni per 3-0 (5, 14, 6) sulla Doval.

Inizio in salita per la nazionale maschile che ha perso 3-1 con la forte  Bielorussia capitanata dal grande Samsonov, n. 11 al mondo,  che ha sconfitto i nostri due atleti migliori, Stoyanov per 3-1 nell’incontro iniziale e poi Bobocica per 3-0 in quello che ha chiuso la partita.  Il punto azzurri è venuto da Bobocica che ha sconfitto il difensore Chtchetinine nel secondo incontro del match portandolo momentaneamente in parità.  Nel terzo incontro non c’è stata la vittoria che avrebbe dato la svolta per l’Italia con Mutti che ha perso 3-2 dopo essere stato avanti prima 1-0 e poi 2-1 contro Platonov.

L’Italia femminile ha poi perso l’importante gara con la Bulgaria, terza partita del girone per 3-2. Per le azzurre punti di Denisa Zancaner, 3-2 sulla Karova, e di Debora Vivarelli 3-1 sulla Zamfirova. Per le avversarie sono andate a segno due volte la Remzi, 3-2 su Chiara Colantoni che si è fatta rimontare da 2-0 a suo favore, e 3-0 sulla Zancaner nell’incontro finale decisivo per il risultato. L’altro punto è stato della Karova per 3-0 su Colantoni.

Art03 leomuttiVittoria sofferta, ma vittoria, la prima degli azzurri che hanno vinto 3-2 con la Polonia. Per i nostri colori due punti di Niagol Stoyanov, il primo su Yi Wang per 3-0 e l’ultimo dell’incontro per 3-1 su Gorak, con l’altro punto che è stato di Mihai Bobocica vincente per 3-2, in rimonta da 0-2 con Floras, nella partita della svolta per il risultato quando eravamo in svantaggio 1-2. Sconfitti Bobocica da Gorak 3-1 e Rech da Dyjas pure 3-1.

Purtroppo però poi l’Italia maschile è stata nettamente sconfitta dalla Svezia nella terza partita del girone agli Europei a Lisbona. Il risultato di 3-0 è maturato per gli scandinavi con la vittoria di Karlsson su Bobocica per 3-0 con l’azzurro che in due parziali non è riuscito ad approfittare delle possibilità avute, col 3-2 di Gerell su Stoyanov e con la netta sconfitta subita da Leonardo Mutti da parte di Persson per 3-0. Con questo risultato Italia condannata alle posizioni da 9 a 16.

Art03 vivarelliA seguire, gli azzurri sono stati battuti dall’Ungheria per 3-1 con punto per i nostri colori di Bobocica nell’incontro iniziale vinto dal nostro numero uno per 3-2. Poi ci sono state le sconfitte di Mutti, 3-0 da Jakab, di Stoyanov, 3-1 da Pattantyus, e di Bobocica per 3-0 ancora da Jakab.

La nazionale femminile ha invece inanellato due vittorie nette, entrambe per 3-0, su Finlandia e Danimarca. Con la Finlandia 3-1 di Vivarelli su Lundstrom, 3-0 di Zancaner su Eriksson, 3-0 di Piccolin su Erkheikki. Con la Danimarca 3-0 di Zancaner su Christensen, 3-1 di Vivarelli su Jacobsen e 3-2 di Colantoni sulla Agerholm.

Le azzurre che veramente ce l’hanno messa tutta a Lisbona sono riuscite a conquistare la vittoria nel tabellone dalla 25 in poi. In finale hanno sconfitto il Galles per 3-1 con due punti di una determinata Debora Vivarelli che nel primo incontro ha battuto la Thomas per 3-0 e nell’ultimo ha ribaltato il risultato che la vedeva sotto con la Carey 0-2 vincendo 3-2 con quattro parziali su cinque all’ultimo punto.

L’altro punto azzurro è stato di Giorgia Piccolin che ha vinto 3-1 sulla Phillip. Il punto avversario è stato della Carey su Denisa Zancaner ma l’incontro si è fermato sul 2-1 per la gallese per infortunio dell’azzurra.

Infine l’Italia maschile ha concluso il suo deludente europeo a squadre con altre due sconfitte. Gli azzurri sono stati battuti 3-1 dalla Repubblica Ceca nella partita importante per rimanere in Championship con il solo Stoyanov autore del suo punto su Jancarik mentre Bobocica ha perso sia da Prokopcov 3-0 che da Jankarik per 3-1. Anche Mutti sconfitto 3-0 da Konecny. Nell’ultimo ininfluente incontro che ha relegato gli azzurri all’ultima posizione tra le 16 disponibili Deniso ha schierato per primo Rech che ha vinto il suo incontro 3-2 su Bai. Poi sono arrivate altre tre sconfitte con Alessandro Baciocchi, che ha così fatto il suo esordio in questa competizione, 3-1 da Pistej, Mutti 3-0 da Keinath e Rech 3-0 da Pistej.

Art03 gli arbitri-rdm

Numeri precedenti 2018

copertina rivista febbraio 2018 copertina rivista marzo 2018 copertina rivista anno 14 numero 3 aprile 2018 copertina rivista giugno 2018 copertina rivista agosto 2018 copertina rivista settembre 2018 copertina rivista novembre 2018    

iSet Marketing 2c bottom superabile stag logo 02A   Logo Human Logo Oso Verticale