Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Teco Cortemaggiore la squadra da battere

Di Gianfranco Cancedda

Teco Cortemaggiore la squadra da battere

Certo è un po' presto per fare pronostici, ma la Teco Cortemaggiore, con l'inserimento di Laura Negrisoli, nell'impianto già ben collaudato delle tre titolari degli ultimi due anni, ha decisamente rinforzato l'organico e non nasconde le proprie ambizioni al vertice.

Il Norbello, squadra vice Campione d'Italia, presentandosi al via con le stesse giocatrici dello scorso anno ha le potenzialità per puntare molto in alto. Il suo piazzamento in campionato però dipenderà dal numero di presenze che garantirà la campionessa d'Italia di singolo Nikoleta Stefanova che quest'anno ha un contratto a gettone, oltre al rendimento della greca Papadaki che in queste prime due giornate non è apparso ottimale.

Un gruppo di cinque squadre guarda leggermente dal basso le due virtuali finaliste, pensando chi più chi meno, di potergli fare uno sgambetto e non solo per i singoli incontri.    

Le Campionesse d'Italia dello Zeus Quartu Sant'Elena, lo Sterilgarda Castel Goffredo, l'Eppan Tischtennis Raiffeisen, la Polisportiva Bagnolese ed il Tennistavolo Vallecamonica.

Le prime due/tre formazioni appaiono obbiettivamente in grado di puntare alla cima, e le ultime due/tre sembrano invece dover stare più attente ad evitare la settima posizione che vorrebbe dire retrocessione. All'ultimo posto, anche se cercherà comunque di togliersi qualche soddisfazione, sembra mestamente destinato anche quest'anno il Quattro Mori Cagliari.Art08 bracco

Il 10 ottobre, dopo quattro mesi dalla chiusura dello scorso campionato, si è ripartiti con la vittoria in casa per 4 a 1 delle ragazze sarde dello Zeus sulle Altoatesine dell'Eppan. Motivo di interesse la Su Yaxin ex della squadra del tecnico Jason Luini, e per la sua sostituta la nuova cinese Zu Li.

Ne esce un responso naturalmente parziale, l'esordio in un paese straniero con un diverso modo di giocare sappiamo quanto influisca in una pongista. I due punti persi dalla ventiduenne Zu confermano solamente che, di fenomeni dalla Cina è sempre più difficile averne, e sicuramente non ai prezzi che sono in grado di offrire attualmente le compagini Italiane.

Per lo Zeus due punti di Tian Jing con sei set su sei vinti, la prima partita con Debora Vivarelli, primo e terzo ai vantaggi, e la quinta con la Zu. La sempiterna Wei Jian 3 a 0 su Claudia Carassia vince il secondo match della serata, nel terzo la Su doma per 11 a 4 al quinto la connazionale Zu. Punto della bandiera per la Vivarelli che nella quarta partita dell'incontro piega per 11-4 al quinto la Wei.

La partita clou della prima giornata è quella tra il Norbello ed il Castel Goffredo che schiera la rumena Mihaela-Suzana Encea 35 anni, ed anche in questo caso il neo acquisto subisce due sconfitte su due. Nikoleta Stefanova soffre nella prima partita della serata proprio con la Encea, ma la spunta per 11-9 al quinto, Angeliki Papadaki lotta solo nel primo set ma cede 3-0 ad una ottima Bianca Bracco che agguanta il pareggio, Marina Conciauro perde 3-0 con il primo ed il terzo set ai vantaggi contro Chiara Colantoni, la Papadaki riscatta la precedente sconfitta battendo la Encea per 12-10 all'ultimo set, portando le due squadre sul due pari. Gli ultimi due incontri suggellano il primo pareggio di questa stagione, entrambi chiusi per 3-0, prima Nikoleta su Chiara, e poi Bianca su Marina.

Art08 Tian Jing -rdm   Art08 trotti mosconi

Il Cortemaggiore domina la neopromossa Vallecamonica per 4 a 0, Wang Yu due punti su Elisa Trotti e Veronica Mosconi, un punto per Giulia Cavalli sulla Mosconi e per Laura Negrisoli su Emiliana Diana Dragnea, anche lei nuovo arrivo ed anche lei sconfitta al suo esordio.

Il Quattro Mori lotta, ma cede per 4-2, alla Bagnolese pur priva di Lisa Ridolfi. Punti di Ganiat Olamide Ogundele e di Irina Bagina rispettivamente su Cristina Semenza e Maria Rita Pilloni per le ragazze di casa, due di Yuan Yuan su Bagina e Ogundele e uno a testa di Pilloni e Semenza entrambi su Silvia Deligia per le atlete di Bagnolo San Vito.

Nella seconda giornata nuovo parziale stop per il Norbello che pareggia in casa della Bagnolese, eroina della giornata il tecnico (ed anche in questo caso giocatrice) Cristina Semenza, che sullo zero a zero contro Marina Conciauro conquista ai vantaggi del quinto quello che risulterà il punto decisivo dell'incontro. Tutte le altre cinque sfide finiscono con dei netti 3 a 0, per le ragazze di casa gli altri due punti sono ad opera della trentatreenne Yuan Yuan. Per le ospiti due punti di Nikoleta Stefanova ed uno di Angeliki Papadaki.

Art08 semenza-rdm   Art08 stefanova-rdm

Zeus e Teco vincendo entrambi in trasferta per 4 a 1, rimangono, dopo solo due giornate, le sole formazioni a punteggio pieno.

Il Quartu Sant'elena vince in maniera più agevole di quanto avesse previsto sul Castel Goffredo, nell'ordine Wei su Encea per 3-1 con l'ultimo set vinto a 1, molto più complessa la vittoria di Tian sulla Bracco arrivata per 11-9 al quinto, netta anche se con un set perso la conquista del punto da parte di Su contro la Colantoni. Sul 3-0 primo punto in campionato della Encea, che batte Tian al quinto recuperando uno svantaggio di 9-4 nel terzo, e 8-2 nel quinto set. La chiusura di Wei Jian su Chiara Colantoni non potrebbe essere più netta con soli 11 punti in tre set conquistati dalla portacolori di casa.

Cortemaggiore corsaro in Alto Adige contro l'Eppan, Wang Yu su Debora Vivarelli per 3-1 e Zu Li (anche lei alla sua prima vittoria nel campionato italiano) per 3-0 su Olga Dzelinska portano le due squadre sull'uno pari. Laura Negrisoli porta a casa il primo dei suoi due punti battendo Claudia Carassia per 3-0, e dopo l'intermezzo della Wang 3-0 alla Zu, chiude l'incontro al quinto dopo aver annullato quattro mach point ad una caparbia Vivarelli.

Il Vallecamonica vince per 4 a 2 con il Quattro Mori, autrice di una doppietta Elisa Trotti 3-2 su Bagina e 3-0 su Ogundele. Gli altri due punti di Mosconi e di Dragnea (primo punto anche per la terza nuova straniera del campionato) entrambi sulla Deligia. Per la società cagliaritana Ogundele su Dragnea e Bagina su Mosconi.

Numeri precedenti 2018

copertina rivista febbraio 2018 copertina rivista marzo 2018 copertina rivista anno 14 numero 3 aprile 2018 copertina rivista giugno 2018 copertina rivista agosto 2018 copertina rivista settembre 2018 copertina rivista novembre 2018    

iSet Marketing 2c bottom superabile stag logo 02A   Logo Human Logo Oso Verticale